Consegna con FEDEX Express (*)
Tutti i nostri articoli sono IN scorta - Spedizione IMMEDIATA

Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore

Set de 2 Scatole a tè Vincent VAN GOGH
"Ramo di mandorlo in fiore"



2 Scatole a tè o a spezie con motivi Impressionisti.

Materiale : Metallo

H : 11 cm
L : 7.5 cm
l : 7.5 cm


Siamo sperimentati nell'invio di articoli fragili per tutto il mundo.
Invio molto sicuro per una consegna in perfetto stato.




Disponibilità :
in scorta

19.90 €
Quantità:



Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore Set de 2 Scatole a tè Vincent Van Gogh, Ramo di mandorlo in fiore

Scoprite tutti i nostri prodotti Van Gogh




Vincent Van Gogh (1853-1890 Paesi Bassi)

Supplemento di notizie culturali ed artistiche sul pittore

* * *

Principali opere :

Le Iris, I Girasoli, Terrazza del caffè sulla piazza del forum ad Arles, Autoritratto, Camera di Vincent ad Arles, La notte stellata.

Movimento artistico :

Postimpressionismo. Vincent Van Gogh prefigura il fauvismo.

Ispirazione, influenza :

Millet e Delacroix, per la composizione ed il naturalismo. Anton Mauve che era il suo padrone per la tecnica e Hiroshige per l'approccio del pittore rispetto alla natura...

I suoi contemporanei :

Condivide il periodo Post-impressionismo con Cézane o Gauguin, poi condivide il periodo Prato-espressionista con Munch o Ensor. Ciascuno di questi artisti ha fatto al suo modo, la transizione tra le impressioni visuali (Monet o Renoir), e le espressioni del senso (Schiele ou Kokoschka).

Da fissare :

Vincent Van Gogh è uno degli anelli essenziali dell'evoluzione dell'arte, ma bisognerà aspettare gli storici affinché la cosa sia stabilita. Suoi contemporanei passano quasi totalmente accanto al Rivoluzione Van Gogh.

Per andare oltre :

Se il ruolo di Théo Van Gogh, il fratello di Vincent, è conosciuto da tutti, quello della sua vedova Johanna Bonger (Théo è morto un anno dopo Vincent), l'è molto meno. Questo è tuttavia lei che è riuscita a fare riconoscere l'opera di suo cognato, organizzando le prime esposizioni fin da 1898, nei Paesi Bassi, facendo pubblicare la lettere di Vincent... Ha molto partecipato alla leggenda di Vincent.